Saldo e stralcio quanto offrire

Come funziona la procedura di Saldo e stralcio immobiliare quanto offrire?

Quando parliamo di Saldo e stralcio immobiliare ci riferiamo ad una procedura stragiudiziale con la quale raggiungiamo un accordo con tutti i creditori. Può essere utilizzata in diversi ambiti, in questo caso parliamo solo di quello immobiliare.

Nel settore delle aste immobiliari questa procedura è molto diffusa e nel nostro Video su come salvare la casa dall’asta è spiegata nei minimi dettagli. Sono moltissime le domande che riceviamo pertanto approfittiamo di questo articolo per rispondere ad alcune di queste. Per altri chiarimenti non esitare a contattarci per una consulenza gratuita al fine di valutare la tua posizione e capire se possiamo aiutarti. Qui trovi il modulo da compilare per l’analisi di fattibilità

Il saldo e stralcio lo posso far gestire al mio avvocato?

Certamente si, il problema è che la maggior parte degli avvocati non è competente in questo ambito. La cosa più frequente che ci sentiamo dire dai clienti che aiutiamo è: il mio avvocato ha detto di non preoccuparmi che tanto prima che mi buttano fuori passano anni.

saldo e stralcio immobiliare
il saldo e stralcio è un accordo tra debitore e creditore al fine di estinguere tutti i debiti

E’ vero quanto detto sopra. Non preoccuparsi però ti crea un danno enorme. Se ti trovi in una situazione di difficoltà prima si interviene e meglio è. Il saldo e stralcio è un’attività che si svolge in team tra avvocato, agente immobiliare, investitore e architetto/geometra. Il 90% degli avvocati non ha questo team formato e di conseguenza l’unica cosa che può fare è trovare un accordo con i creditori. Se tu non stai pagando il mutuo, probabilmente non hai i soldi per chiudere l’accordo, quindi l’avvocato può anche trovare l’accordo, ma senza l’investitore disposto ad acquistare il tuo immobile con problemi, la trattativa serve a poco.

Per effettuare la procedura di saldo e stralcio l’immobile deve essere all’asta?

Il saldo e stralcio può essere effettuato anche se non è ancora arrivato il decreto ingiuntivo. In questo caso non si sono accumulate le spese di procedura ed è possibile trovare un accordo con i creditori prima che sia avviata la procedura giudiziaria.

Il caso tipico è invece è quando l’accordo viene raggiunto con la casa all’asta. In questo caso non è più possibile raggiungere solo l’accordo con le parti, ma è necessario che tutti i creditori con il debitore si incontrano davanti al giudice che estingue il procedimento attraverso la rinuncia agli atti. Con questo atto, di fatto il debitore ha cancellati tutti i suoi debiti.

Saldo e stralcio immobiliare quanto offrire?

Questa è una domanda che ci viene fatta spessissimo. quanto saldo e stralcio immobiliare quanto offrire per chiudere la procedura o estinguere completamente il debito?

Non è possibile dare una risposta in quanto le variabili sono tantissime. Qui ne elenchiamo alcune più frequenti:

  • Periodo dell’anno in cui viene fatta la richiesta (in alcuni periodi le banche accettano proposte più aggressive)
  • Tipo di creditore
  • se il credito è stato ceduto ad una società terza (NPL)
  • se l’immobile ha problemi e risulta di difficile commercializzazione
  • se l’immobile al contrario del punto precedente si trova in una zona di forte interesse
  • dal tribunale che gestisce l’esecuzione (alcuni sono lentissimi nei piani di riparto)
  • quant’è il debito che risulta dai pignoramenti in relazione al valore dell’immobile.
saldo e stralcio immobiliare quanto offrire
Con l’atto di rinuncia agli atti il giudice estingue il procedimento giudiziario nei confronti del debitore

Il mio creditore non è una banca posso lo stesso eseguire la procedura di saldo e stralcio?

Se hai ricevuto un pignoramento dell’immobile da un privato per un credito che gli è stato riconosciuto al pari della banca puoi effettuare il saldo e stralcio immobiliare trovando un accordo con lo stesso. Mentre le banche sono avvezze a questa tipologia di accordi stragiudiziali, il privato (in molti casi ci sono capitati familiari e/o parenti), spesso sono motivati da altre ragioni e non solo da quelle economiche. In questi ultimi casi raggiungere un buon accordo è molto complicato.

Una volta raggiunto l’accordo devo lasciare la mia abitazione?

Una volta che è stato raggiunto l’accordo per il saldo e stralcio immobiliare è inevitabile che la casa deve essere lasciata. Questo a meno che non è il debitore che ha trovato i soldi per chiudere l’accordo. Questa ultima ipotesi è molto rara, tipicamente noi ci occupiamo di trovare un investitore immobiliare disposto ad acquistare la tua abitazione. La cifra che questo investitore paga serve a saldare i debiti, la nostra parcella di consulenza ed eventuali spese per il debitore qualora vi sia spazio economico a sufficienza. E’ vero che perdi la tua abitazione, ma nel contempo hai cancellato tutti i tuoi debiti e puoi ritornare ad una vita serena.

Torna su