pignoramento casa con mutuo

Come avviene il pignoramento casa con mutuo?

Il pignoramento è una procedura che una volta avviata termina con la messa all’asta dell’immobile, e può essere richiesta da qualsiasi creditore debba essere liquidato. Ci sono delle regolamentazioni ben definite quando si deve procedere con l’esecuzione forzata, in quanto vi possono essere situazioni in cui non è così immediato chiedere il pignoramento. Nel nostro articolo vogliamo vedere una casistica particolare, ovvero come avviene il pignoramento casa con mutuo.

Pignoramento casa con mutuo in corso: il creditore rischia di perderci

La casa con mutuo in corso può essere pignorata, su questo la legge parla chiaro, ma la domanda che un creditore si deve porre, quando questo sia diverso dalla banca, è se procedere con il pignoramento della casa sia davvero la migliore soluzione per lui. Perché diciamo questo? Entriamo nel dettaglio di questo aspetto.

Quando la banca concede il mutuo, e comincia il pagamento seguendo il classico piano di ammortamento, la banca ha iscritto sulla casa quella che, in termine tecnico, è definita ipoteca di primo grado. In pratica, nel caso in cui per qualche ragione si debba far valere l’ipoteca, la banca è la prima a vantare diritti sull’immobile. Dunque, da questo si capisce facilmente che la banca in questione ricopre il ruolo di creditore privilegiato, e nel caso l’immobile dovesse andare all’asta, è l’istituto bancario ad avere il diritto di essere rimborsato prima di qualsiasi altro creditore. Quello che si ricava dalla vendita all’asta è a malapena sufficiente per coprire il valore del mutuo, spesso inferiore, con il risultato che i creditori diversi dalla banca rischiano di non avere indietro le somme a loro spettanti. Non solo, avranno dovuto sostenere delle spese legali per le operazioni legate all’iter procedurale dell’esecuzione forzata e successiva asta, e oltre a non aver ottenuto il rimborso delle somme prestate ci perderebbero soldi.

pignoramento casa con mutuo
Il pignoramento casa con mutuo in corso è ciò che avviene più di frequente

Sebbene questo in un certo senso ci tranquillizza, sempre che i pagamenti delle rate del mutuo siano regolari, la situazione è tutto meno che risolta. Infatti, nonostante i creditori probabilmente rinunceranno a pignorare la casa non avendo possibilità di ottenere quanto richiedono, questi possono seguire una strada alternativa. Infatti, nulla vieta loro di attaccare i beni di proprietà del debitore che si trovano all’interno della casa. In questo caso, il giudice dell’esecuzione nominerà un ufficiale giudiziario che si occuperà di fare l’inventario delle cose che ci sono in casa per porle sotto pignoramento, in modo poi da venderle all’asta giudiziaria immobile, per recuperare il denaro necessario a coprire l’importo dovuto ai creditori.

Hai subito un pignoramento o atto di precetto? fai fatica a pagare il mutuo? nulla è ancora perduto richiedi un Consulenza Gratuita per capire se possiamo aiutarti

Compila il Questionario

Esiste anche un’ulteriore rischio nel caso di insolvenza verso creditori privati, e non solo il pignoramento con mutuo in corso, ovvero quello di vedersi attaccare il proprio stipendio. Infatti, come sappiamo, una delle cose a cui si può andare incontro quando non si pagano i debiti è che ci venga bloccato il quinto dello stipendio. Si tratta esattamente della quinta parte del netto percepito in busta paga che viene detratto al momento della riscossione dello stipendio, e passato direttamente ai creditori. La durata di tutto questo dipende dall’importo che si deve restituire, e chiaramente dallo stipendio che si percepisce. 

Torna su