pignoramento usufrutto immobiliare

È possibile il pignoramento usufrutto di un immobile?

Quando ci si trova di fronte ad una situazione debitoria, una delle azioni che possono essere fatte dal creditore per ottenere quanto gli spetta è quella di procedere con l’esecuzione forzata, ovvero avvalendosi di un giudice pignorare l’immobile del proprietario per venderlo all’asta. Una delle domande che le persone si domandano spesso in questi casi, è cosa accade nel caso di pignoramento immobile gravato da usufrutto. Nel nostro articolo entreremo nel dettaglio di questo aspetto per saperne di più, analizzando quali sono le conseguenze per il proprietario dell’immobile.

Pignoramento usufrutto: è possibile? Cosa accade?

Quando si parla di usufrutto per la legge siamo di fronte a quello che si definisce diritto reale, e come tale quindi, l’usufrutto può essere pignorato. Quello però su cui è bene porre l’attenzione è quale sia nell’effettivo la situazione legata all’usufrutto, in quanto non sempre agire in questa direzione presenta dei reali vantaggi per un creditore. Infatti, quello che possiamo dire in merito a questa situazione, è che prima di procedere al pignoramento usufrutto di un immobile, è bene analizzare a fondo il quadro completo, valutando se un accordo con il proprietario potrebbe essere una strada migliore. Entriamo nel dettaglio di questo aspetto.

La durata dell’usufrutto è uno degli elementi distintivi, in quanto pure dopo l’aggiudicarsi dell’asta questa rimane sempre uguale a quanto indicato nel contratto di cessione dell’usufrutto. Nel caso non vi siano delle specifiche sulla durata, in automatico essa è pari alla vita dell’usufruttuario. Come sappiamo l’usufrutto di un immobile non può proseguire dopo la morte dell’usufruttuario, e quindi se esso risulta essere molto anziano il diritto di usufrutto risulterà poco appetibile e di conseguenza si avranno aste probabilmente deserte. Dall’altra parte si deve considerare che il debitore deve comunque lasciare l’immobile, quindi sarà in qualche modo costretto a trovare un accordo con il creditore.

pignoramento usufrutto
Pignoramento usufrutto immobile

Come evitare il pignoramento usufrutto

Osservate quali siano le regole in merito al diritto di usufrutto, e cosa accade nel caso in cui siamo soggetti ad un esecuzione forzata e quindi un pignoramento, osserviamo quali sono le opzioni a nostra disposizione per evitare che questo avvenga. Abbiamo visto che una delle cose ben precise riguardo alla legge vigente, è che di fatto non vi è un modo effettivamente valido per poter evitare il pignoramento dell’usufrutto. Cosa può fare dunque un debitore che volesse mettere al riparo l’immobile dai creditori, se non ha possibilità di impedire il pignoramento dell’usufrutto?

Bene, la soluzione è quella di puntare ad una delle ragioni per cui si può parlare di non pignorabilità della casa, ovvero quella relativa al diritto di abitazione. Infatti, il diritto di abitazione è assolutamente non pignorabile, perché come si può osservare nel Codice civile si parla di divieto di cessione o trasferimento diverso, che sia esso volontario o forzoso, del diritto di abitazione. Anche in generale, si osserva che la giurisprudenza dominante parla di non pignorabilità del diritto di abitazione, in quanto si ritiene un diritto imprescindibile dell’uomo quello di poter assolvere alle esigenze abitative della propria famiglia.

Torna su