pignoramento della casa

Cosa succede in caso di pignoramento della casa ad un invalido civile?

Quando si parla di pignoramento immobiliare della casa nei confronti di una persona che è riconosciuta come invalido civile, sebbene la legge non impedisca in senso assoluto la possibilità che questo avvenga, ci sono determinato limiti che sono ovviamente a tutela della persona invalida. Nel caso una persona soggetta a pignoramento fosse disabile o portatore di handicap e, quindi titolare della pensione di invalidità o in alternativa possedesse un’auto acquistata con i benefici fiscali che sono destinati per legge a coloro che rientrano in questa specifica categoria, allora il debitore potrebbe essere in una posizione migliore. Nel nostro testo entreremo nel dettaglio di questa tematica, andando a vedere da vicino quali sono i limiti che la legge pone ad un pignoramento immobiliare laddove il residente sia un invalido civile.

Limiti per il pignoramento della casa ad un invalido civile

La cosa importante su cui vogliamo porre l’attenzione prima di andare a conoscere i limiti di pignorabilità per le persone che sono riconosciute invalide civili, è che questi sbarramenti non valgono solo per i debiti contratti nei confronti del fisco, ma anche verso creditori privati.

Il primo elemento che andiamo a citare è quello della pensione di invalidità. Secondo quanto cita il Codice civile, non è possibile andare a pignorare in alcun modo i crediti che vengono da sussidi di grazia o di sostentamento, nello specifico quelli destinati alle persone nell’elenco dei poveri, sussidi dovuti per maternità, malattie e funerali. Inoltre, non possono essere pignorati nemmeno i proventi derivanti da casse di assicurazione, enti di assistenza e infine, quelli che arrivano dagli istituti di beneficenza.

Non è pignorabile in maniera assoluta anche la pensione di accompagnamento. Si parla chiaramente di quel beneficio economico che la legge riconosce a coloro che hanno un’invalidità del 100%, e quindi tutte quelle persone che necessitano di un accompagnatore in quanto non risultano in grado di deambulare o compiere da soli le normali azioni quotidiane. 

La pensione di inabilità, che secondo quanto stabilito dalla legge è parificata alle pensioni classiche (ovvero quelle tipo la pensione di vecchiaia, quella previdenziale, per i superstiti e così via), è invece pignorabile. La cosa importante da sapere è che non può essere pignorata tutta, ma come capita nel caso dello stipendio da lavoro dipendente o la pensione classica di vecchiaia, può essere pignorata solamente la quinta parte.

pignoramento della casa
Pignoramento della casa ad un invalido civile

Pignoramento della casa di un invalido civile

Il creditore che vanta un credito di qualsiasi importo nei confronti di un invalido civile può effettuare tranquillamente il pignoramento della casa. Non solo, secondo quanto stabilito dalla legge, durante l’iter dell’esecuzione forzata il giudice potrebbe anche disporne l’immediato sgombero come avviene in tutti gli altri casi. Dunque, questo nonostante vi sia un’evidente situazione di disagio fisico da parte del proprietario della casa o della persona convivente.

Hai subito un pignoramento o atto di precetto? fai fatica a pagare il mutuo? nulla è ancora perduto richiedi un Consulenza Gratuita per capire se possiamo aiutarti

Compila il Questionario

Solo nel caso in cui il creditore sia il fisco è vietato il pignoramento dellabitazione, sempre che si rispettino determinati requisiti, ecco quali:

  • Deve trattarsi dell’unico immobile di proprietà del debitore.
  • L’immobile soggetto a pignoramento non deve essere accatastato in A/8 e A/9.
  • L’immobile deve essere adibito ad abitazione civile, e il proprietario della casa deve avere registrata lì la propria residenza.
Torna su